L’immaginaria Clerville rinasce t... | Italy for Movies
Cineturismo, location, cinema, turismo, film tourism, movie tour, Diabolik, Manetti, Milano, piazza della scala, Trieste, piazza della Borsa, Antico Caffè San Marco, Rex Cafè, Monte Grisa, camera di commercio, ponte romano di Premariacco, Premaricco, Cividade, Friuli, Natisone, Bologna, Porrettana, Sasso Marconi, Alfa Romeo, Polizia di Clerville, Clerville, Jaguar E-Type, Jaguar, Eva Kant, Ginko, Luca Marinelli, Valerio Mastandrea, Miriam Leone, Giacomo Gianniotti
Condividi

L’immaginaria Clerville rinasce tra Bologna, Trieste e Milano per Diabolik dei Manetti Bros

07-12-2021

Sono in corso in questi giorni le riprese del secondo capitolo della trasposizione cinematografica ad opera dei Manetti Bros di Diabolik, imprendibile ladro dei fumetti creato nel 1962 da Angela e Luciana Giussani. Come per il primo film, lo stato immaginario di Clerville dove opera il ladro mascherato sarà ricreato tra Bologna, Trieste e Milano.

Nei giorni scorsi il centro del capoluogo lombardo, in particolare piazza della Scala, è stato “invaso” da alcune auto d’epoca, le Alfa Romeo della Polizia di Clerville e la Jaguar di Diabolik. In precedenza le riprese avevano toccato anche Trieste: la città friulana è tornata indietro nel tempo grazie alle scene girate presso l’antico Caffè San Marco di via Battisti, mentre una blindatissima piazza della Borsa ha fatto da sfondo all’inseguimento tra le auto della Polizia capeggiate dall’Ispettore Ginko e la Jaguar E-Type del celebre ladro. Poco distante, il Rex Cafè si è trasformato in una locanda dell’epoca. I ciak triestini hanno coinvolto inoltre Monte Grisa e la camera di commercio trasformata nella casa d'aste dove il ladro entra per rubare alcuni gioielli. Spostandoci in altre zone del Friuli, in una scena si vedrà il ponte romano di Premariacco, da cui la bionda co-protagonista Eva Kant si tuffa nelle acque gelide del Natisone.

Ad ottobre Diabolik era arrivato a Bologna col suo seguito di auto d’epoca per un inseguimento ripreso dal drone lungo la nuova Porrettana, allo svincolo di Sasso Marconi nel tratto che porta dalla frazione di Borgonuovo al centro di Marconi, mentre un’altra scena si è girata a Ingegneria. L’arrivo in città di Giacomo Gianniotti, noto al pubblico di Grey’s Anatomy per aver interpretato il dottor Andrew De Luca, ha confermato alcuni rumors che vedrebbero nell’attore italo-canadese il nuovo volto del ladro più affascinante della storia dei fumetti.

Nel frattempo dopo diversi rinvii causa Covid sarà nelle sale a partire dal 16 dicembre il primo capitolo della saga del celebre ladro mascherato prodotta da Mompracem e Rai Cinema che ha come protagonista Luca Marinelli nei panni dell’imprendibile ladro, Miriam Leone nella parte della bellissima Eva Kant e Valerio Mastandrea nel ruolo dell’antagonista ispettore Ginko. Ambientato a Clerville a fine anni Sessanta, ricreato anche in questo caso tra Bologna, Milano e Trieste, il film racconta le avventure di Diabolik, ladro spregiudicato che agisce a volto coperto. Messo a segno l'ennesimo colpo, mentre sfugge alla polizia sulla sua Jaguar E-type nera fiammante, il ladro attende, come tutta la città, l'arrivo dell’ereditiera Lady Kant e del suo famoso diamante rosa. Nel tentativo di rubare il gioiello, Diabolik resta incantato dall’affascinante proprietaria. Nel frattempo l'incorruttibile Ispettore Ginko e la sua squadra hanno un piano intrappolare il criminale, che questa volta avrà bisogno di aiuto per tirarsi fuori dai guai.

 (Monica Sardelli)

News correlate

Tutte le news